Edizioni Il Salabue


Vai ai contenuti

G. B. Guadagnini e gli interpreti del Novecento


Dalle Edizioni Il Salabue una nuova opera ricca di contenuto e di sicuro interesse per liutai, collezionisti e appassionati.
Un libro dedicato a
Giovanni Battista Guadagnini.
Da tempo le "Edizioni Il Salabue" intendevano arricchire il loro catalogo dedicando una pubblicazione al grande liutaio piacentino, proponendo tuttavia qualcosa di differente rispetto ai contributi e alle monografie attualmente disponibili. Anche perché quella realizzata da Duane Rosengard ha provveduto a colmare ampiamente molte delle lacune relative alla sua conoscenza. Per questo abbiamo pensato di indirizzare secondo un particolare approccio la nuova opera, comunque coprendo l'intero arco biografico e lavorativo di Guadagnini.
Proprio Rosengard ha sintetizzato i risultati delle sue ricerche nelle note biografiche, con interessanti aggiunte fino ad ora inedite; Andreas Hellinge ha invece focalizzato l'attenzione del suo intervento sui dettagli costruttivi relativi ai cinque periodi stilistici di Guadagnini, corrispondenti al suo soggiornare in altrettante città: Piacenza, Milano, Cremona, Parma e Torino. Un'inedita teoria di Hellinge, poi, testimonia quanto Guadagnini possa essere considerato a tutti gli effetti un diretto erede della grande scuola Cremonese, soprattutto per quel che concerne la fase in cui fu legato al Conte Cozio.
Seguono quindi le immagini di cinque strumenti, costruiti in ciascuno dei cinque periodi, corredati di schede tecniche a cura di esperti internazionali come Jean Jacques Rampal, Roland Baumgartner, Charles Beare, Peter Biddulph e Philip J. Kass.
Sono stati poi inseriti venti rari strumenti del XX secolo costruiti su modello o "a copia" Guadagnini dai maestri del Novecento, tra i quali Annibale Fagnola, Carlo Giuseppe Oddone, Evasio Emilio Guerra, Leandro Bisiach, Giuseppe Ornati, Celeste Farotti e tanti altri. Tutti gli strumenti sono presentati da una scheda tecnico-descrittiva curata da affermati professionisti del settore; seguono quattro pagine dedicate a ciascun violino con foto dei particolari in scala 1:1.
Nel riportare questi strumenti non abbiamo dimenticato gli originali, proprio per poter effettuare un confronto utile a comprendere quali siano stati gli elementi in cui l'originale è rispettato rigorosamente e quelli in cui maggiormente è intervenuta l'interpretazione: proprio da questi interessanti confronti si può cogliere l'essenza del lavoro di Giovanni Battista Guadagnini.
Tramite questa complessa operazione editoriale abbiamo così pensato di mettere in evidenza come il '900 non si limitasse ai soli Stradivari o Guarneri del Gesù come liutai di riferimento, ma che lo stesso Guadagnini rappresentava una fonte importante di ispirazione.
Concludono l'opera la tavola comparativa delle teste e quella con tutte le misure fondamentali.


Titolo:
G. B. Guadagnini e gli interpreti del Novecento
G. B. Guadagnini and those he inspired in the Twentieth Century

Autori:
Giovanni Accornero, Ivan Epicoco, Eraldo Guerci

Caratteristiche:
240 pagine, formato 24 x 34 cm, rilegato con copertina rigida
Edizione in due lingue: inglese e italiano

Prezzo di copertina:
260,00 Euro + spese di spedizione

Che cos'è PayPal

Torna ai contenuti | Torna al menu